Dogging pratica sessuale in luoghi aperti

Il dogging è un tipo di sesso estremo in cui il rapporto sessuale ha luogo in un’ampia varietà di luoghi pubblici e nella maggior parte dei casi davanti ad altri. Idealmente, se anche altri prendono parte al sesso e tutto si trasformerà in una vera orgia. E più persone prendono parte a un’orgia del genere, meglio è.

Il sesso può aver luogo ovunque: nei parchi, nelle strade trafficate, negli stadi e persino nei siti storici famosi. Non importa chi partecipa. Sia le coppie sposate che gli estranei possono prendere parte al dogging. Secondo gli stessi “cagnolini”, un intrattenimento così insolito dà piccantezza sessuale, acutezza delle sensazioni e piacere incredibile, paragonabile all’assunzione di droghe. E guardare un tale spettacolo di dogging dal vivo non può essere paragonato a nessuna visualizzazione di foto o video.

Il punto G è una misteriosa zona erogena del corpo di una donna


La prima menzione del dogging è apparsa nel 2003 nel Regno Unito, e poi questa forma estrema di intrattenimento ha guadagnato popolarità in tutta Europa. Il dogging ha avuto origine nei parchi di Foggy Albion, dove le persone detenute lì per aver violato l’ordine erano giustificate dal fatto che “sono appena andate al parco per portare a spasso il cane”. È possibile che il nome “dogging” derivi da qui – dalla parola inglese “dog”, cioè “cane”. O forse perché i cani amano fare sesso, per niente imbarazzati dalle persone – come i cani.

La popolarità del dogging sta crescendo come un’epidemia. Cominciarono ad apparire anche intere confraternite di cani. Secondo alcune indiscrezioni, nella sola Londra, migliaia di turisti e londinesi si precipitano ogni sera in tutta la città in cerca di cani.

La regola di base del dogging è una dimostrazione di rapporti sessuali in luoghi affollati dove possono “catturare”. Ci sono anche sportivi estremi che informano in anticipo sui loro piani via Internet. Un gruppo di persone si riunisce in un determinato luogo a un’ora stabilita, dove la prima coppia inizia a fare sesso. Alcuni spettatori guardano e non partecipano direttamente. Ma nel tempo, altri si uniscono a questa coppia dalla folla e l’intero spettacolo si trasforma in una vera orgia pubblica.

È anche interessante notare che il dogging è completamente non vincolante: dopo la fine della performance sessuale, tutti si disperdono, per non vedersi mai più. E in caso di incontro casuale, non si girano nemmeno la testa, come se niente fosse.

Naturalmente, questo tipo di passatempo di appassionati di sensazioni insolite crea un serio problema per le autorità, il cui compito è quello di proteggere l’ordine pubblico. Invece di catturare gangster e criminali, la polizia deve rinforzare gli equipaggi per aggirare i parchi e le piazze la sera e catturare i cani.

In Russia, ovviamente, non c’è una tale scioltezza e mania per il dogging come in Europa. Di tanto in tanto gli amanti del sesso pubblico appaiono ancora in metropolitana o in un bagno pubblico. Ma le minoranze sessuali sono estremamente negative riguardo al dogging, credendo che l’amore pubblico sia inaccettabile.

dogging


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.